FELV = LEUCEMIA FELINA

La leucemia felina è una grave malattia che colpisce le cellule del midollo osseo e determina una diminuzione dei globuli bianchi nel sangue. Può essere trasmessa attraverso la saliva, il sangue e l’urina; il virus è molto resistente, sopravvive anche un mese se protetto da materiale organico, quindi la trasmissione può avvenire anche attraverso la condivisione della stessa ciotola, la cuccia o la lettiera.

I sintomi più comuni sono anemia, debolezza, calo di peso, vomito, diarrea o stipsi e problemi respiratori, ma questi sintomi sono molto variabili. La diagnosi si esegue con un test di laboratorio, eseguibile presso la maggior parte degli ambulatori veterinari. Le cure esistenti sono inefficaci, in quanto questa malattia colpisce le difese immunitarie e predispone il gatto ad altri tipi di infezioni e tumori.

L’aspettativa di vita di un gatto affetto da FELV è molto variabile, dai tre ai quattro anni in media, ma una parte dei gatti FELV-positivi non sviluppa mai patologie legate a questa forma di immunodeficenza.

L’unico modo per proteggere il gatto dal contagio è un’attenta prevenzione, a differenza di altre malattie come la FIV, per la leucemia felina esiste un vaccino in grado di dare buona protezione. Al vaccino, va comunque abbinato un comportamento atto ad evitare che il gatto venga in contatto con soggetti potenzialmente infetti (vedi randagi).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Testo tratto da : Buffogatto, gatto e salute

siti
In classifica
motori di ricerca italiani