SOSTANZE VELENOSE PER IL GATTO

Tutti abbiamo in casa sostanze velenose per il nostro amico felino, quindi dobbiamo fare molta attenzione a tenere queste sostanze fuori della portata del gatto. Ecco una tabella che indica quali prodotti possono essere nocivi per il gatto, sintomi e rimedi (solo di primo intervento), è sempre e comunque tassativo contattare il veterinario anche se non indicato espressamente nella tabella.

ACIDI
prodotti che lo contengono: preparati per batterie d’auto, sostanze per lucidare i metalli
sintomi: vomito,dolori addominali
rimedi: sulla pelle: lavare con acqua e applicare soluzione di bicarbonato – ingerito: provocare vomito con albume di uovo battuto o con sale

ALCALI
prodotti che lo contengono: preparati per la pulizia, sciogligrasso
sintomi: vomito, dolori addominali
rimedi: sulla pelle: lavare con acqua e sapone – ingerito: aceto per bocca

ANFETAMINA
prodotti che lo contengono: pillole dietetiche ed eccitanti
sintomi: pupille dilatate, delirio, febbre, convulsioni, perdita di conoscenza
rimedi: provocare subito il vomito senza i sintomi

ARSENICO
prodotti che lo contengono: veleno per topi e formiche, insetticidi, erbicidi turbe digerenti,
sintomi: vomito, diarrea sanguinolenta, senso di soffocazione, collasso, paralisi
rimedi: provocare il vomito e consultare subito il veterinario. cure casalinghe inefficaci

FENOLO
prodotti che lo contengono: disinfettanti, antisettici, erbicidi, acidi fotografici
sintomi: depressione, tremiti muscolari, perdita di conoscenza
rimedi: sulla pelle: lavare con acqua e sapone – ingerito: provocare vomito

FOSFORO
prodotti che lo contengono: veleno per topi, fiammiferi, fuochi d’artificio, medicinali ricostituenti
sintomi: vomito, diarrea sanguinolenta, senso di soffocazione, collasso, paralisi
rimedi: contattare immediatamente il veterinario

GLICOLETILENE
prodotti che lo contengono: anticongelante per auto
sintomi: non aspettare i sintomi, curare immediatamente
rimedi: provocare il vomito e correre dal veterinario

IDROCARBONI CLORINATI
prodotti che lo contengono: insetticidi
sintomi: bava, diarrea, ipereccitabilità, convulsioni, spasmi muscolari
rimedi: sulla pelle: lavare con sapone attendere i sintomi

METALDEIDE
prodotti che lo contengono: esche per lumache
sintomi: agitazione, tremiti, convulsioni, vomito
rimedi: provocare il vomito se i sintomi non sono ancora apparenti

ORGANOOSFATI
prodotti che lo contengono: insetticidi
sintomi: bava, tremori muscolari, vomito, diarrea, convulsioni
rimedi: sulla pelle: lavare con sapone neutro e attendere i sintomi

SALICILATI
prodotti che lo contengono: aspirina
sintomi: debolezza, febbre, inappetenza, vomito, convulsioni
rimedi: provocare il vomito

STRICNINA
prodotti che lo contengono: veleno per topi
sintomi: convulsioni, indurimento delle masse muscolari, incoordinazione
rimedi: provocare il vomito se i sintomi non sono ancora apparenti

TALLIO
prodotti che lo contengono: veleno per topi
sintomi: vomito, inappetenza, piaghe.
rimedi: La morte può sopravvenire anche dopo due mesi consultare il veterinario, cure casalinghe inefficaci

 

 

AVVERTIMENTI

Non fare bere latte all’animale, il latte infatti viene comunemente considerato un antidoto agli avvelenamenti, ma in alcuni casi favorisce lo scioglimento e l’assorbimento delle sostanze tossiche rendendo più veloce e grave l’azione di avvelenamento.

Il gatto può essere avvelenato anche da punture di insetti:

quelle d’ape sono acide e, una volta rimosso il pungiglione vanno medicate con acqua ossigenata o con una soluzione tiepida di bicarbonato e sodio.

quelle di vespa sono alcaline, e vanno trattate con aceto ( di solito il pungiglione non rimane ).

quelle di ragno sono più rare, ma a volte mortali, contattare immediatamente il veterinario che provvederà ad iniettare il siero adatto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tabella tratta da: “IL GATTO” di Vittorio Menassé

siti
In classifica
motori di ricerca italiani